Azzardi

Quanta forza ci vuole per volere bene a qualcuno che non ci ricambia? Volergli bene per le sue caratteristiche, per la sua unicità, quelle stesse caratteristiche e unicità che hanno deciso che noi non siamo degni di altrettanto. Al di là del rancore, come possiamo permetterci questo paradosso?
Annunci

2 responses to “Azzardi

  • Paola

    Non lo so, e non me lo spiego nemmeno io.
    So solo che sentire il dovere o anche desiderare di non provare una qualche emozione, negativa o contrastante con il senso logico che dovrebbe avere il nostro flusso di pensieri e azioni, non aiuta a sentirsi diversamente da quanto di cacca ci si senta.
    Non so nemmeno se quindi bisogna aspettare le la suddetta cacca si sciolga, o meglio si diluisca nel sangue fino a svanire, fino ad essere depurata via come una qualsiasi tossina; o altrimenti se abbiamo il diritto di gustarcela fino a trovarci del buono…
    Non mi convince nessuna delle due ipotesi..ma se trovo una soluzione ragionevole ti farò sapere.

    Paola

    • ilviaggiatorenotturno

      L’ipotesi che preferisco è che provare sentimenti per chi non ci ricambia significa solo provare un’infatuazione superficiale: se l’altro non ci caga significa che non ci merita, e non ce ne rendiamo conto solo perché lo stiamo idealizzando… ma sono aperto anche a nuove soluzioni meno drastiche 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: