Intimità fortissima e allegra

E’ stata, incredibilmente, spoglia di qualsiasi emozione. Solo l’impressione della sua mente, per un attimo di fronte alla mia. Mente, non “anima” nel senso che comunemente intendiamo. E comunque il contrario di quel che si dice uno slancio dell’animo. Tutt’altro che un estatico ricongiungimento di due amanti. E’ stato piuttosto come ricevere una sua telefonata o un telegramma su una questione concreta, fattuale. Non che ci fosse un “messaggio”: solo intelligenza e attenzione. Nessun senso di gioia o di mestizia. E nemmeno amore, nel senso corrente del termine. O dis-amore. Mai, in uno stato d’animo, avevo immaginato i morti così… così asciutti ed efficienti, ecco. E tuttavia c’era un’intimità fortissima e allegra. Un’intimità che non era passata attraverso i sensi o le emozioni.
C.S. Lewis, “Diario di un dolore”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: