Dietro le quinte

L’impressione è che in certa “ansia di solitudine” si nasconda un bisogno che per sua natura non prevede soddisfazioni né mediazioni. Non mi è mai capitato di uscire da certi periodi con la consapevolezza di aver superato l’ansia grazie al calore e all’affetto di chi mi è vicino, che non potevano bastarmi per definizione: se ne esce prendendo coscienza non che la sensazione di solitudine sia illusoria, ma piuttosto che si possa fare a meno di un contatto più profondo con gli altri. Che la vastità del nostro mondo interiore ci fa autosufficienti.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: