E’ piacevole essere, su un punto, come dei matti

Himmel’kumov guardava la ragazza alla finestra di fronte. Ma la ragazza alla finestra di fronte non ha guardato Himmel’kumov neanche una volta. “Per timidezza” pensava Himmel’kumov.
Himmel’kumov si era dipinto la faccia con dell’inchiostro verde e si era avvicinato alla finestra. “Che pensino, tutti: che tipo strano” si era detto Himmel’kumov tra sé e sé.
Himmel’kumov ha strabuzzato gli occhi sulla ragazza e le ha ordinato mentalmente di voltare la testa. Ma questo non ha aiutato. Allora Himmel’kumov ha cominciato a ordinare mentalmente alla ragazza di non guardarlo. Neanche questo ha aiutato.
Himmel’kumov cercava un’idea interiore cui dedicarsi per tutta la vita. E’ piacevole essere, su un punto, come dei matti. Ovunque e in ogni cosa quest’uomo vede il suo punto. Ogni cosa nella sua macina. Ogni cosa in rapporto diretto col punto prediletto“.
Daniil Charms, “Casi”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: