Motivi per cui preferisco il lago al mare#1

Il lago è un sistema finito. È un ritorno confortevole e rassicurante, dopo 500 anni, al sistema tolemaico. Sdraiato sulle sue rive sento sparire qualunque ansia moderna che il decentramento della Terra in un angolo dell’universo ha suggerito: qui ogni cosa si misura in riferimento al centro di uno specchio d’acqua che riflette tutto il cielo possibile.
 Il mare è dispersivo, caotico, non ha un centro. Non è un riempitivo di qualcosa, come il lago. È piuttosto la terra ferma a seguirne i contorni.
 Per andare da una riva all’altra del mare bisogna affrontare questo caos. Colombo riuscì nell’impresa, ma dovette partire facendo affidamento su due ipotesi, la sfericità della Terra e una stima della sua circonferenza. Tale è l’insicurezza del mare, che senza una strategia e un’idea astratta vai alla deriva. Colombo arrivò dall’altra parte, perché delle due ipotesi, la prima era vera, la seconda sbagliata. Perché tale è il caos del mare: che non sempre vince chi aveva ragione, e se fosse stato vero che tra Europa ed Asia non c’erano altri continenti, Colombo sarebbe morto prima di arrivare in Giappone. Con il mare, “chi ci capisce è bravo”.
Per andare da una riva all’altra del lago c’è il lungolago. Sulla strada incroci chioschi coperti di edera che vendono frutta e verdura, e a venderle in uno c’era una donna in pareo che mi ha sorriso.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: