Obiezione accolta

Immagino se mia nonna tornasse in vita e dovessi spiegargli il funzionamento di internet. Mia nonna è morta nel 1999, e già negli anni ’90 comprensibilmente non era proprio aggiornatissima sulla tecnologia (d’altronde, io ero aggiornato sui suoi racconti della Seconda Guerra Mondiale?). Comunque, mi immagino un dialogo tra me e lei molto stimolante, al limite della maieutica (Socrate è lei). In particolare penso che, arrivati a parlare di Skype, il dialogo seguirebbe più o meno questo schema:
Lei: Quindi con questo programma puoi scrivere a tutti i tuoi amici, dovunque siano? Senza pagare?
Io: Esatto, anche fuori dall’Italia. E possiamo anche chiamarci senza pagare.
Lei: Potete chiamarvi gratis? Bello, starete sempre a telefonarvi!
Io: Sì… be’ in realtà siamo sempre in contatto, ma non tanto per chiamate quanto per chat… quei messaggi di testo che ti ho fatto vedere.
Lei: Ma che senso ha? Potete chiamarvi, sentirvi a voce! E perdete tempo a scrivervi su uno schermo?
La domanda mi spiazzerebbe. Forse risponderei spiegandole che scrivendoci siamo più liberi di fare più cose contemporaneamente, leggere, navigare. Inoltre in questo modo possiamo comunicare con più di una persona allo stesso tempo.
 Ma sono risposte che mia nonna non capirebbe. E il fatto che invece io le capisca non so se è un bene.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: