Se riuscissimo

Il nostro problema è che non riusciamo mai a restare sull’argomento. E non solo quando conversiamo, anche quando siamo in solitudine a riflettere. Ci distraiamo continuamente e neanche ce ne rendiamo conto: due implicazioni logiche sono già un traguardo notevole prima di scivolare tramite associazioni a un’altra idea che di nuovo accarezziamo appena.  Questo surfare sulla superficie dei concetti lo chiamiamo “pensare”, ma se riuscissimo a sviluppare veramente ogni pensiero ogni cosa ci apparirebbe più semplice, questioni che comprendiamo solo dopo anni di errori ci apparirebbero evidenti in un pomeriggio dedicato a sviscerare tutte le implicazioni dalle ipotesi che ci ha suggerito la vita.
Annunci

2 responses to “Se riuscissimo

  • portapenne

    C’è chi ci sta PENSANDO davvero tanto…e comunque si distrae perché ancora troppo distante. Chi posto in una prospettiva come a volo d’uccello che sorvolasse dei campi coltivati: qui un rettangolo di miglio lì del grano ancora verde, laggiù, poco distante, un terreno solo smosso… così un pensiero “alto” si muove nella sua prospettiva in cui, i possibili argomenti, essendo tutti equidistanti ed attigui, sono tutti degni d’esser approfonditi o quantomeno sfiorati o “surfati”. Il Pensiero è meno nitido ma più chiaro così. Come quando davanti ad un quadro ci si metta prima a pochi decimetri da un particolare e lo si guardasse con attenzione, poi, ci si spostasse alla giusta distanza, da dove tutti i particolari saranno armoniosamente visibili.

    …Il che fa pensare, di rimando, che ci sia qualcun’altro che non si sforzi affatto di Pensare eppure sia così molto più vicino alla meta a cui aneli. Come però un orologio rotto, che è più preciso di uno che abbia due minuti di ritardo (inquanto il primo dice l’ora esatta due volte al giorno, il secondo mai) direi che è una questione di prospettive ed intenzioni MA il mio consiglio è di non sottovalutare i bei pregi di un pensiero sistemico e flessibile. A chiudersi strenuamente su di un soggetto ed ad analizzarlo e sviscerarlo finemente si diventa al meglio noiosi, al peggio, fanatici e nessuna delle due categorie pare dare l’impressione di grandi capacità di Pensiero 🙂

    Un bacio

    • ilviaggiatorenotturno

      bella la metafora dell’orologio rotto e quello in ritardo!
      sono d’accordo, cerco di coltivare sempre il pensiero “sistemico”, anche quando non ha risvolti pratici è sempre importante per mettere tutto in prospettiva. ma per come sono fatto io, meglio che coltivo di più il pensiero specialistico e concreto, che è su quello che latito! un bacio, torna presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: